Inusitata

Appena una settimana fa, in un terribile attentato ha perso la vita la giornalista maltese Daphne Caruana Galizia, uccisa solo perché con le sue inchieste aveva denunciato la corruzione della classe politica.
La sua morte deve scrollare le nostre coscienze dalla coltre spessa che le ricopre in un obnubilamento temporale in cui l’uomo si crogiola felice del suo orticello ameno.
Nulla nel tempo è cambiato, chi ha contrastato il Signore di turno finisce quasi sempre prima del tempo la sua esistenza terrena in modo cruento e tragico.
Ora la nostra memoria avrà un’altra figura di eroe da collezionare e da rimpiangere, quando invece durante la sua esistenza l’abbiamo lasciata sola, vulnerabile e facilmente sopprimibile.
Perdona Daphne la nostra ipocrisia, frutto esclusivamente del nostro egoismo, spero che almeno la tua morte non sia vana se, ricordandoti oltre la celebrazione immediata e temporanea fatta nei giorni seguenti alla tua morte, pungolerai quella parte di bene, presente in ogni uomo, affinchè finalmente il destino di questo mondo e della umanità non sia riservato a pochi eletti, nell’assoluta supina accondiscendenza di ognuno di noi.
Grazie, Daphne.
Pino Aulino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...