Social: Innovazione e/o Regressione?

Social Network, ossia, Rete Sociale, strumento attraverso il quale è possibile “connettere” tra loro diverse persone, per vari scopi: dalla conoscenza casuale, ai rapporti di lavoro, ai vincoli familiari. Troppo spesso però, questi “Social” sono motivo di grandissime discussioni, si passa dal giudicarli in maniera estremamente positiva fino alla demonizzazione di tale strumento.
​Qual è la verità? In medio stat virtus.
I social, sono spesso considerati un problema anziché una risorsa. L’intento di chi ha creato queste piattaforme era quello di aprire le frontiere. La rete, quindi, si configura quindi come una piazza virtuale che espande la nostra possibilità di comunicare.
L’uso dei social network ha visto una crescita esponenziale negli ultimi anni e coinvolge un numero sempre maggiore di popolazione, il 24 agosto 2015, per la prima volta, un miliardo di persone si sono connesse su Facebook in un solo giorno. Un miliardo di abitanti su sette complessivi nella Terra.
Facebook, Twitter, Instagram, tra quelli più conosciuti, ma anche My Space, Tumblr, LinkedIn, etc. utilizzo simile ma funzionalità totalmente diverse tra loro. Il primo grande merito dei social network è indubbiamente quello di aver facilitato la comunicazione: basta avere la connessione a Internet per parlare in tempo reale con persone dall’altra parte del globo, grazie alle webcam addirittura vederne il volto. Le aziende si fanno pubblicità, alcuni professori postano i compiti e lezioni online, sono utilizzati per organizzare eventi.
Come per ogni cosa, però, ci sono molti aspetti negativi,

«I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. È l’invasione degli imbecilli» Umberto Eco.
Insomma, la rivoluzione che internet ha provocato dal punto di vista delle relazioni sociali, sia in positivo che in negativo, non può essere ignorata e si estende a macchia d’olio.
I giovani molte volte vivono una realtà parallela, dalla quale non riescono ad uscire.
Un primo fondamentale problema che può emergere da un uso non attento delle reti di relazioni su Internet riguarda la scelta delle informazioni personali da condividere.
Altro aspetto negativo dei social network è rappresentato dal fatto che i malintenzionati hanno sempre maggiori possibilità di orchestrare delle truffe.
I social network sono anche terreno fertile per i cyberbulli che scattano e
trasferiscono in Rete fotografie imbarazzanti, oppure prendono di mira un utente, allontanandolo dalle discussioni con parole offensive.
La discussione è sempre più accesa, poiché l’avvento di questi nuovi media è recente e ancora bisogna capire come usarli.
In conclusione, gli aspetti positivi e negativi si controbilanciano, ma tutto dipende dall’uso o l’abuso di questi mezzi.
Come in ogni situazione (più o meno grave) è importante avere “Equilibrio”.
Bisogna trovarsi in uno stato di equilibrio perfetto per non lasciarsi squilibrare dagli squilibri.
(Romain Gary).

Francesca Esposito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...