#LACASASIAMOTUTTE

La Casa Internazionale delle Donne di Roma, è situata nell’complesso monumentale già denominato “Buon Pastore” (fin dal ‘600 adibito a reclusorio femminile), destinato nel 1983 a – finalità sociali, con particolare riguardo alla cittadinanza femminile.

“La Casa” è un organismo autonomo preposto a valorizzare la politica delle donne, offre servizi e consulenze e accoglienza e sostegno alle donne in difficoltà e/o vittime di violenza,in più si occupa di legalità, contro le mafie e la criminalità organizzata; di giustizia ambientale, in relazione con i nuovi movimenti; di una nuova visione della città e dell’organizzazione urbana; di cooperazione internazionale; pone l’attenzione e il sostegno alla produzione artistica femminile, dalle registe, alle scrittrici, alle pittrici. E altro ancora.

Il magnifico scenario della Casa internazionale è abitato anche da eventi di teatro, musica e spettacolo sempre più numerosi e d’alto spessore, che rendono la Casa Internazionale delle Donne un centro propulsore della cultura e delle azioni delle donne. Da mesi, purtroppo, sulla Casa internazionale delle Donne pesa la minaccia dello sfratto e della chiusura.

Da mesi si è presentato alla Giunta comunale le proposte per risolvere il problema e da mesi la Giunta comunale risponde con il silenzio.

Tutti concordano sul fatto che la Casa Internazionale delle Donne svolga nelle città una funzione preziosa, sia da 30 anni il luogo della politica e della cultura femminile e femminista, faccia vivere, mantenga aperto e fruibile un complesso architettonico del 600, fornisca consulenza, sostegno, aiuto contro la violenza e le discriminazioni di genere, senza aver mai ricevuto contributi pubblici per la gestione.

Questa funzione pubblica che la Casa svolge, deve essere finalmente riconosciuta, difesa, valorizzata.

Si vuole una risposta, si vuole che la Casa e tutti gli altri luoghi sociali, siano messi in sicurezza e possano continuare il prorpio lavoro a servizio delle città. È stata fatta una petizione, alla quale hanno aderito migliaia di uomini e donne , a sostegno della Casa; è stata consegnata il 10 maggio 2018.

Speriamo che questa serva a rompere il silenzio!

Chiara Rita Palladino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...